Organico:

  • character design: Michele Cancelli
  • modelli: Riccardo Pandolfi e Nicola Pireddu
  • lead animator: Michele Cancelli
  • musiche originali: Marco Morini (DG studio)
  • fotografia e regia: Federico Basso
    • Special guests:


      • Stefano Bollani (pianoforte), grandissimo musicista e persona piena di umanità.
      • Joey de Francesco (organo Hammond)
      • Gianni Serino (basso)
      • Davide Serini (chitarra)
      • Salvatore Cammilleri (batteria)
      • per i loro interventi musicali da “alieni”...

      Sinopsi

      Il corto, dalla durata di circa 12 minuti, racconta l'”invasione” della Terra da parte di quella che inizialmente pare essere una nave da guerra intergalattica, dall'aspetto inquietante e minaccioso, ma ben presto si rivela un buffo veicolo anni '70, pilotato da due creature assolutamente inoffensive..... Appena arrivati, non si sa bene per quale motivo sul nostro pianeta, i due protagonisti sembrano essere a disagio: non capiscono il funzionamento dei vari oggetti con cui si trovano ad interagire e li usano a sproposito. Non sembrano brillare per intelligenza o mostrare particolari attitudini. Finché, per caso, entrano in contatto con alcuni strumenti musicali rivelando doti insospettate e davvero da extraterrestri, in un crescendo di note e suoni che porterà al finale della vicenda, che vuole essere un'esplosione di musica di colori e di gioia.

      Note del regista

      Il fil rouge di tutta la vicenda è la musica: alla Musica è dedicato il corto.

      Il film non vuole avere, come troppo spesso accade, alcuna particolare morale o scopo educativo... Ogni persona che abbia lavorato a questo corto l'ha fatto per passione, per esprimere il suo amore per l'Arte e non certo con la pretesa di insegnare qualcosa a qualcuno.

      L'unico messaggio che traspare con una certa evidenza è l'idea che il talento artistico spesso si nasconde dietro a persone apparentemente insignificanti e giudicate magari frettolosamente insulse dalla superficialità degli uomini.

      Chissà quante persone con grandi doti artistiche non sanno neppure di averle, o non sanno come esprimerle, oppure non sono stimolate a farlo... Ma questa chiave di lettura la vogliamo offrire con l'ironia che non deve mai mancare in un progetto di questo tipo, senza alcuna velatura di amarezza. Infatti il corto vuole essere principalmente un'esperienza visiva e sonora, nella quale si collocano gag divertenti e citazioni di scene “cult” del Cinema.

      Note sulla realizzazione

      L'idea del corto è nata successivamente all'ideazione dei personaggi. Come tutti i character realizzati dallo studio ToonTaun, anche questi sono frutto della fantasia di Michele Cancelli, che un bel giorno di Settembre del 2006 è arrivato in studio con gli schizzi di questi due alieni...

      Stavamo già lavorando all'idea di realizzare un corto per mettere a frutto le capacità acquisite negli anni, in un progetto tutto nostro e quindi, questa volta, si è pensato di cucire una storia su misura alla personalità dei personaggi, piuttosto che adattare i personaggi ad una storia esistente.

      Già in passato avevamo studiato ed impostato sceneggiature basate sulla musica, che è una delle nostre passioni insieme alle arti figurative ed il cinema.

      La sceneggiatura è stata scritta da Federico Basso, ma è il frutto di un continuo confronto in cui tutti hanno dato il loro contributo, attraverso molte modifiche ed aggiustamenti che si sono susseguite nel corso di più di un anno, fino ad arrivare alla stesura definitiva alla fine del 2007.

      Nei primi mesi del 2008 è iniziata la produzione.

      Via via il progetto è diventato più ambizioso, coinvolgendo molte figure che contribuiscono con il loro talento a rendere sempre più efficace e ricco il corto.

      Fra queste sicuramente Riccardo Pandolfi, che si occupa della modellazione e delle texture, che ha dato davvero una svolta alla resa degli ambienti e nell'ultimo periodo Nicola Pireddu.

      Marco Morini ha composto la colonna sonora, e altri grandi musicisti hanno dato un grosso contributo al corto. Fra questi Joey de Francesco (universalmente riconosciuto come il più grande organista jazz della storia), Stefano Bollani (pianista pluripremiato a livello mondiale) Gianni Serino, Davide Serini Marco Cravero, Salvatore Cammilleri, tutti artisti di livello assoluto e amici veri...